Assemblare e verificare: velocità e controllo qualità in tempo reale.

Quando Hanry Ford introdusse- 100 anni fa- il concetto di catena di montaggio, l’ottimizzazione del tempo produttivo tra parti intercambiabili e processi efficienti in termini di tempo, ha completamente e per sempre influenzato la storia industriale del mondo. Seppur il modello di Ford sia resistito alla prova del tempo, la sua evoluzione non si è mai fermata adattandosi costantemente alle necessità e ai cambiamenti imposti dal mercato e dal consumatore moderno.

Operation manager e direttori di stabilimento devono di fatto affrontare sempre numerose sfide per mantenere le aziende competitive e al passo con i tempi. Infatti, produrre di più e più velocemente non basta, soprattutto quando, a causa della personalizzazione estrema e dell’alto mix di prodotti da realizzare, le possibilità di incappare nell’errore produttivo aumentano in modo significativo. L’azienda contemporanea deve quindi mettere sullo stesso piano la velocità di produzione e il controllo della qualità.

Le linee di assemblaggio sono di fatto le più suscettibili a questo bisogno; devono infatti lavorare su prodotti personalizzati e differenti di qualità e lo devono fare assemblando componenti diversi in modo efficiente in termini di tempo e costi, riducendo gli sprechi e garantendo uno standard elevato. Immettere sul mercato prodotti di scarsa qualità è di fatto più rischioso (in termini di costi) di mantenere una produzione più lenta, ma ineccepibile.

 

Ma cosa può realmente fare la differenza?

Si è parlato molto di industria 4.0 ma sono ancora pochi i casi in cui le potenzialità dei dati raccolti dal macchinario vengono realmente messi al servizio della qualità produttiva per un miglioramento costante su base statistica. Avere una macchina industria 4.0 che comunica i dati in tempo reale è un segno distintivo di una gestione della qualità aziendale, ma scoprire quale strategia adottare per i miglioramenti futuri è ancora più importante, perché consente di immaginare l’azienda e come evolverà nel futuro.

 

Ecco come la tecnologia e l’automazione flessibile – ancora una volta – ci offrono infinite possibilità. Immaginate di poter regolare i processi della vostra linea di assemblaggio in tempo reale, prevedendo futuri richiami, reclami dei clienti e altri problemi imprevisti sul campo, appena viene rilevata la variazione del prodotto. Immaginate uno storico di dati produttivi per un controllo statistico ed incrociato del processo che utilizza i dati per intercettare possibili difetti nei componenti e nella composizione del prodotto finito.

 

Le linee di assemblaggio, per essere più performanti, devono di fatto comunicare, in tempo reale; e i dati raccolti in modo semplice e intuitivo devono essere utilizzati per migliorare costantemente la produttività. Solo questo consentirà ai manager responsabili di processo di analizzare e studiare quando e dove intervenire. Se un componente risulta particolarmente soggetto alla rottura e al difetto, il dato parlerà chiaro consentendo di adoperarsi nell’individuazione di una soluzione che possa risolvere prima e in modo definitivo il problema o parametrando e individuando in fase di processo i componenti non adeguati, scartandoli senza bloccare il processo.

 

È fondamentale quindi accogliere dati di qualità e trasformarli in informazioni utilizzabili, garantendo l’alto livello del prodotto durante la sua realizzazione, invece di rivelare i problemi dopo che il prodotto sia uscito dalla fabbrica. Questa è una delle sfide che la moderna industria deve accettare e vincere.

 

RK Macchine Assemblare e verificare velocità e controllo qualità in tempo reale 2

 

In RK promuoviamo, a fianco della personalizzazione estrema e dell’alta velocità di set up degli impianti, un sistema di quality intelligence per la gestione qualitativa del processo e del prodotto. Raccogliere dati da un punto di vista qualitativo consente infatti di generare agilmente informazioni utili e che possono realmente apportare ad una piccola ma distintiva rivoluzione nel modo di produrre. Questo benefit si amplifica maggiormente laddove l’industria possieda più stabilimenti prodottivi, perché il dato di ogni preciso stabilimento conferisce in un sistema centralizzato e capace di migliorare sistematicamente il modo di produrre anche degli altri. Arrivati a questo punto, gli operation manger possono veramente prendere decisioni basate sull’oggettività qualitativa delle informazioni raccolte.

 

Ora, per saperne di più e capire meglio cerchiamo di analizzare un caso di successo dove abbiamo superato il limite della funzione e migliorato il processo produttivo attraverso l’utilizzo qualitativo dei dati. 

 

RK Macchine Assemblare e verificare velocità e controllo qualità in tempo reale

 

Macchina assemblaggio e controllo: cuscinetti a rulli di piccole dimensioni

 Vantaggio competitivo:

Noi di RK, con una consulenza personalizzata, siamo in questo caso riusciti a superare il bisogno espresso del cliente realizzando un macchinario che non si limita a migliorare la fase di assemblaggio aumentandone la velocità, ma che effettua, in tempo reale, durante il ciclo di produzione, un controllo qualitativo e quantitativo sui cilindretti inseriti. I dati/parametri dimensionali e quantitativi, che i vari cuscinetti devono rispettare, sono stati immessi nel macchinario, permettendo così una risposta rapidissima sulla bontà dell’assemblaggio.  Il successo è stato tale da consentirci di raddoppiare: contento della soluzione tecnica, dell’efficienza della macchina e del veloce ritorno dell’investimento, il cliente ha già ordinato la seconda per un’altra linea di prodotto. Da un lato una produzione più veloce e dall’altro un dato/parametro di controllo condiviso che assicura lo standard qualitativo del prodotto finito sul mercato, evitando rallentamenti e incomprensioni nella fase di realizzazione e fornitura dei componenti.

Info tecniche:

La macchina di assemblaggio qui descritta ha il suo focus in un’unica postazione di lavoro di assemblaggio automatico.

Andiamo ora a vedere come RK è stata in grado di integrare e mettere la tecnologia a servizio della particolare applicazione:

  • Vibroalimentatore centrifugo che seleziona e singolarizza cilindretti di piccolissime dimensioni;
  • Sistema di formazione dell’anello di cilindri e inserimento nel cuscinetto grazie all’utilizzo di “trappole” e guide rotative;
  • Banco di assemblaggio con tavola rotante a 3 stazioni composte da un punto di deposito/prelievo, un punto attrezzato con sistema di visione per il controllo automatico della qualità e un punto attrezzato con sistema di ingrassaggio automatico.

Tra le particolarità tecniche di questa macchina, in primo piano spicca la capacità di poter assemblare più misure differenti di cuscinetti.

Oltre agli aspetti meccanici la macchina in oggetto ha particolarità SW che la rendono completamente integrata con il SW di produzione aziendale. Grazie all’implementazione del SW RK, dedicato all’industria 4.0, il controllo di qualità non solo viene eseguito durante la fase di assemblaggio in tempo mascherato, ma i risultati sono trasmessi al SW aziendale che li archivia per future analisi o per dimostrazione della qualità del singolo pezzo finito.

 

Chi siamo noi di RK?

RK promuove un modello di fabbrica adattiva, dove le macchine monolitiche lasciano il posto a macchinari flessibili e scalabili, configurabili in funzione dei requisiti di produzione e riconfigurabili agilmente a seconda delle necessità specifiche di ogni realtà produttiva. RK lavora per soddisfare la moderna industria dove, la pressione imposta dal consumatore, risale la catena di produzione con richieste sempre più imprevedibili: tempi di realizzazione, flessibilità, riduzione dei costi, sostenibilità e gestione della qualità di processo/prodotto. RK pensa e progetta sistemi di automazione flessibile per rendere speciali i clienti che lavorano nel comparto dello speciale e per rendere speciali le operazioni più diffuse dei comparti industriali. Questo prevede, non solo la costruzione di macchinari ragionati ad hoc, ma anche soprattutto la capacità di ascoltare, studiare e progettare un’idea di automazione dall’elevata innovatività e qualità per una consulenza applicativa e servizi di ingegneria che consentono di consegnare macchine che offrono una produzione dinamica e personalizzata, efficiente e sostenibile.

Ecco perché noi ti affianchiamo con il metodo RK

Stai cercando qualcuno che ti affianchi nella
progettazione e costruzione di un macchinario flessibile?

Contatta RK macchine