Stop produttivo? Che ne dici di un Revamping?

È fondamentale valutare quali interventi possono aiutarti a recuperare il tempo perso con il fermo da Coronavirus o quali possono favorire un adeguamento produttivo alle nuove disposizioni relative al distanziamento sociale. 

Titolari, direttori di stabilimento, responsabili di produzione e manutenzione è il momento per non scoraggiarsi e pensare al tempo della rivalsa, un indietreggiare responsabile che può consentirci di ragionare su come prendere la rincorsa e ripartire più vincenti di prima.

Noi di RK, non ci siamo mai fermati in questo lockdown, per non abbandonare i tanti clienti impegnati nella produzione di tutti i beni di prima necessità, supportandoli nella manutenzione ordinaria e straordinaria; rispondendo altresì alle tante richieste di imprese diverse che desiderano un supporto concreto per: identificare le migliori soluzioni per ripartire più focalizzati.

Idealmente, le aziende dovranno attrezzarsi con soluzioni in grado di rispondere alla pressione imposta dal consumatore adattandosi ad un mercato sempre più liquido e imprevedibile, ottimizzando al massimo i processi produttivi.

Quando un macchinario va cambiato o reso più performante?

Ci sono dei parametri che possono aiutarci a capire se è o non è il caso di intervenire? La risposta è sì, eccone alcuni:

  • Quando infortuni o malattie sono imputabili al macchinario pericoloso, poco ergonomico e non sufficientemente dotato di sistemi in grado di tutelare il benessere di lavoratori; oppure, oggi più che mai, quando non rispetta le recenti disposizioni relative al distanziamento sociale.
  • Quando i pezzi di ricambio sono diventati costosi o di scarsa reperibilità.
  • Quando il tempo dedicato alla manutenzione ordinaria aumenta in modo importante.
  • Quando il tempo dedicato alla manutenzione straordinaria (rotture, fermi macchina) diventa oneroso e ingestibile da risolvere internamente.
  • Quando i PLC sono fuori produzione e quindi i software vanno riscritti.
  • Quando i tempi di produzione e attrezzaggio non sono in linea con le necessità produttive.
  • Quando la formazione all’utilizzo del macchinario è troppo lenta e il turnover frequente.
  • Quando le leggi di un mercato veloce impongono frequenti cambi di formato in base all’ordinato dell’ultimo minuto.
  • Quando subentrano necessità di controllo aziendale e di produzione attraverso l’aggregazione dei dati forniti dalle singole macchine o dagli impianti in tempo reale. Un esempio: l’interconnessione richiesta dall’industria 4.0.

In tutti questi casi, il revamping degli impianti è la soluzione capace di coniugare il minimo investimento, con ROI immediati; il tutto grazie a macchinari detti flessibili: ovvero personalizzati sulle necessità produttive dell’azienda e di un mercato instabile e sempre meno prevedibile.

 

Revamping, è il momento giusto per aggiornare e ammodernare i macchinari esistenti RK macchine

 

Ma un revamping è sempre conveniente o a volte è meglio optare per un macchinario nuovo? 

Questo è il quesito più difficile da valutare, ecco perché è importante identificare un partner in grado di effettuare un’attenta valutazione tecnica. Una volta eseguito il revamping, la macchina deve essere in grado di assicurare performance produttive migliori.

Ovviamente per avere la certezza vanno mappate le prestazioni di un prima e di un dopo; un dopo non ipotetico ma oggettivo che ci consentirà di valutare attentamente se procedere con il revamping o optare per un macchinario nuovo. Se il costo del revamping è inferiore al 40% – 50% rispetto a una macchina nuova, la probabilità del successo del revamping è molto alta

Il revamping è una delle voci incluse da Industria 4.0?

Un fornitore attento e preparato sa rispondere anche a questa domanda e ne facilita la comprensione attraverso lo studio del caso specifico perché, la legge parla chiaro e dice: sono agevolabili anche gli interventi tesi a rendere beni, già presenti e acquisiti in azienda, conformi al modello industria 4.0, tramite ammodernamento o revamping. Nel caso del revamping vanno fatte attente valutazioni: se studiata con criterio questa operazione porta ad un risparmio del 40% rispetto al costo dell’intervento, su 100 mila euro di investimento, il 40% corrisponde a 40 mila euro che vengono coperti dal credito d’imposta dello stato.

Se stai cercando qualcuno che ti aiuti a capire se è il momento di fare il revamping, svendere o acquistare un nuovo macchinario?

 

Contatta RK macchine