L’automazione è ok. Ma teniamo le mani pronte.

2017-07-25T11:09:04+00:00 25 luglio 2017|

Ricordiamoci di usare le mani.
Un po’ come quando non funziona Whatsapp e riscopriamo il piacere di parlare con le persone. Facciamo lo stesso con l’automazione. Possiamo dire tutte le cose più belle del mondo sull’automazione: migliora la produttività, permette un’efficienza inimmaginabile rispetto all’intevento umano, consente lavorazioni altrimenti impossibili o lunghissime o costosissime. Però a volte anche le macchine si fermano. Fa parte della logica delle cose.

 

 

E quindi: cosa fare se si rompe un motore?

Un nostro cliente ci ha pensato e ha voluto prevenire la situazione di difficoltà. Una scelta prudente per evitare i fermi macchina.
Così ci ha chiesto di studiare una macchina capace di gestire eventuali emergenze senza fermare la produzione. Il fermo produzione è l’incubo di ogni imprenditore industriale: e chi è più illuminato si organizza in modo da non trovarsi in difficoltà.

 

 

Ecco la soluzione che abbiamo pensato, progettato e realizzato.
Una macchina 4 assi manuale, affidabile, indistruttibile, dalla manutenzione praticamente inesistente. Grazie a questa macchina, in caso di problemi al sistema di carico/scarico automatico, l’azienda riesce comunque a lavorare, senza fermare la produzione. Una soluzione pensata per adattarsi a molte altre esigenze di manipolazione: elettrica e servoassistita, può essere calibrata con diverse geometrie e assi per adattarsi a infinite applicazioni. Il lavoro non si ferma: questo è il lavoro intelligente.

 

Guarda il video

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi